Consulatul General al Republicii Moldova la Milano (Republica Italiană)

Linkuri utile


Centrul de Apel E-services Registru Chamber

L’Apostille

La Repubblica di Moldova ha aderito alla Convenzione riguardante l’Apostille

A partire dal 16 marzo 2007, la Repubblica di Moldova è diventata parte della Convenzione riguardante la soppressione dell’obbligo di sopralegalizzazione degli atti ufficiali stranieri, che si è conclusa a l’Aia il 5 ottobre 1961. I cittadini moldavi hanno ottenuto la possibilità della semplificazione delle procedure di sopralegalizzazione dei documenti rilasciati da alcuni stati perché vengano utilizzati all’estero.

Fino all’adesione della Repubblica di Moldova a questa Convenzione, per far valere all’estero gli atti rilasciati dalle autorità della Repubblica di Moldova, i cittadini dovevano seguire una serie di procedure piuttosto elaborate per legalizzare i documenti, presentandoli per l’autentificazione in più istituzioni dello stato ed in seguito presso le ambasciate o consolati stranieri.

La procedura dell’applicazione dell’apostille consiste nell’applicazione di un timbro speciale sul documento che andrà presentato in un altro stato, che ha aderito alla Convenzione dell’Aia. L’iscrizione riporta sull’intestazione la scritta in lingua francese “Apostille” e “(Convention de la Haye du 5 octobre 1961)”, seguite dalle menzioni di autentificazione nella lingua dello stato emittente.

In conformità all’art. 2 della Legge n. 42-XVI del 02.03.2006 per l’adesione alla Convenzione riguardante la soppressione dell’obbligo di legalizzazione degli atti ufficiali stranieri, il Ministero della Giustizia della Repubblica di Moldova è stato designato in qualità di autorità responsabile per l’applicazione dell’apostille.